ROAMING

EVENTS

CONCEPT

TEXTS

INFO

Cantieri

Bastiaan Arler

17 09 2009
NEON > CAMPOBASE, Bologna

foto di
Gallery
The end of duality, 2009, site specific
The end of duality, 2009, site specific
The end of duality, 2009, site specific
The end of Duality nasce come un multiplo dove su del nastro adesivo giallo è stampata, senza soluzione di continuità , la disorientante asserzione "the question is the answer is the questioni s the answer..." annullando così la rigida dualità  implicita nella relazione domanda - risposta. In occasione di Roaming, Baastian Arler ha progettato uno specifico intervento che, partendo dai presupposti appena citati, andasse ad esplicitare, visualizzare e rendere visibile la struttura concettuale e relazionale su cui la mostra è stata costruita. Per fare ciò l'artista ha mappato lo spazio della galleria incollando lo scotch sui pavimenti e i muri di Neon>Campobase, costruendo una sorta di rete percorribile, capace di esplicitare contatti relazioni tra i diversi elementi presenti in galleria.
2009 "ROAMING. CANTIERI", neon>campobase, Bologna; "PUBLIC ART A TRIESTE E DINTORNI", neon>campobase, Bologna, Artintown, Torino / 2008 "BIG ENDLESS BANG", Artissima, Torino / 2007 "BOMB THREAT GENERATOR", Vanabbe Museum, Eindhoven; "MULTIPLAYER", Natura Naturans 12, Trieste / 2006 "YOU ARE HERE", Adelinquere Arte Contemporanea, Torino / 2005 "MY NAME IS GILGAMESH", O-Artoteca, Milano, in collaborazione con Socrates Sculptur Park, New York / 2004 "SONGLINER", Galerie Outline, Amsterdam, Kultur Fabrik, Luxemburg, Espace En Cours, Paris.

www.arler.net