ROAMING

EVENTS

CONCEPT

TEXTS

INFO

Città  sottili

Elisa Vladilo

01 04 2009
Stazione Rogers, Trieste

Gallery
Il cappello di Paperino, 2009, feltro, site specific, 130 x 380 cm
Il cappello di Paperino, 2009, feltro, site specific, 130 x 380 cm
Il cappello di Paperino, Bozzetto, 2009
Le installazioni di Elisa Vladilo nascono sempre in relazione allo spazio in cui vengono inserite. "Il cappello di Paperino" è un intervento surreale che nasce dall'assimilazione della forma di Stazione Rogers a quella del cappello del famoso personaggio dei cartoni animati. Unico dettaglio mancante: la piccola coda gialla che caratterizzava il particolare berretto. Ecco che allora l'artista, con divertita fantasia, applica alla struttura espositiva... questo inaspettato dettaglio.
2010 ROAMING.THE ABSENCE OF EVERYTHING, Forum Stadpark, Graz /2009 ROAMING. CITTA' SOTTILI, Stazione Rogers, Trieste; / 2008 LA CASA MAGICA, Trieste; LO SGUARDO CRISTALLINO, Giardino Botanico Carsiana, Trieste; LA SEZIONE EQUATORIALE, Villa di Toppo Florio, Buttrio; ROAMING. REPETITA IUVANT, Assab One, Milano/ MY FAVOURITE PLACE, a+m bookstore, Milano; Kaspula, Ljubljana / 2007 MY FAVOURITE PLACE, Molo Audace, Trieste; CHI HA PAURA DEL COLORE?, Manifesti d'artista, Trieste; FARBEN TREFFEN, Josetti Hoefe, Berlino / 2006 KRAFT, Twins Club-Juliet, Trieste; DISERTARE-DISSERTARE, Castello di Genazzano, Roma / 2005 HERE COMES THE SUN, Talk to he city -Care Of, Milano; 2004 PIOGGIA DI MUSICA IN VIA DELLE OMBRELLE, Trieste / 2002 ASTRAZIONE ZERO, O'Artoteca Milano / 2001 FOSSE PER ME, FAREI LA NUVOLA DA QUALCHE PARTE, Care Of, Cusano Dilanino / 1998 WHITECHAPEL OPEN , Whitechapel Gallery, Londra

www.elisavladilo.eu