ROAMING

EVENTS

CONCEPT

TEXTS

INFO

Off-cells

Luca Scarabelli

24 09 2010
Museo d'Arte Contemporanea Villa Croce, Genova

R-Roaming Chiara Foletto
Gallery
Atmosfera zero, 2010, carta copiativa con disegno, scotch, base in legno, 21 x 33 cm + base di misura variabile
Fuga all'indietro (prova di resistenza), 2009, fotografia
Progetto fotografico Dario Guccio, foto Filippo Pecora
Atmosfera zero, 2010, carta copiativa con disegno, scotch, base in legno, 21 x 33 cm + base di misura variabile
Fuga all'indietro (prova di resistenza), 2009, fotografia
Progetto fotografico e foto Francesco Joao Scavarda
Alessandro Castiglioni presenta -Ghost: 370 gr.- ai suoi amici, 2010
Progetto fotografico Dario Guccio, foto Filippo Pecora
Luca Scarabelli propone un percorso dedicato ai meccanismi di visione e non visione, come se il percorso tra presenza e assenza fosse determinato, più che dall'esistenza o meno di un oggetto, dalla capacità  dello spettatore di poterlo vedere.
Ecco che così le piccole incursioni nello spazio, consistono nella presenza di un'immagine fotografica a parete, d'angolo vicino all'opera di Licini ed un barattolo sigillato, pieno d'inchiostro, posto sul basamento accanto all'opera di Rizzoli, come se fosse stato dimenticato lì casualmente da un visitatore o da un allestitore distratto.

Ghost 370 gr. è una sfera di marmo bianco che Alessandro Castiglioni presenta ai suoi amici o a chi vuole lui, durante l'allestimento o l'inaugurazione della mostra. Di solito Ghost 370 gr. è nella tasca dei pantaloni o in quella della giacca, in attesa. Il lavoro predispone attraverso la documentazione fotografica della presentazione, eseguita da Luca Scarabelli o dal fotografo invitato a leggere la mostra, un ritratto nel tempo del giovane e dinamico curatore che si attua durante il periodo della durata del progetto Roaming, registrando nella contingenza la sua presenza e i suoi cambiamenti fisici coincidenti con le varie tappe del progetto espositivo.
(Nota sulla presenza dell'alias: quando Alessandro Castiglioni non è presente fisicamente nell'unico giorno della mostra di Roaming ma c'è ghost da presentare agli amici, è sostituito da una persona scelta a caso nel gruppo dei presenti, ma è sempre lui che si impossessa medianicamente del corpo del prescelto).
2013 DIALOGOS SECONDO, MACT/CACT, Bellinzona; ROAMING. ON FILE, Platforma MNAC-Anexe, Bucharest; SURPLACE, CRAC, Cremona / 2012 EXCUSE MY DUST, Srisa Gallery, Firenze; NOTMADEKNOW, Riss(e), Varese / 2011 FANGO, Mars, Milano; PROCESSO DI CRIPTAZIONE E ASTRAZIONE ESOTERICA, Spazio 12, Barasso; IN PRINCIPIO Chiostri Bramanteschi, Università Cattolica, Milano; CARTOGRAFIA DI UN PAESAGGIO SOSPESO, Castello di Jerago; ROAMING. SIGNIFICATI POSSIBILI, Riso, Museo d'Arte Contemporanea della Sicilia, PPS/Meetings, Palermo / 2010 ROAMING. HETEROTOPIAS , Musée Cantonal Des Beaux-Arts, Lausanne; ROAMING.OFF-CELLS: PRACTICES OF NO VISION, Museo d'Arte Contemporanea Villa Croce, Genova; ROAMING.THE ABSENCE OF EVERYTHING, Forum Stadpark, Graz; ROAMING. TRANSITION, A PRIVATE MATTER, Vyšehradská 26, Prague; CABINET DE REGARD: AIUOLE D'ATTESA, Castello di Jerago; ROAMING. IF SPACE MEANT NOTHING, Condotto C, Roma / 2009 ROAMING. STREAMING TIME, 91mQ Art Project Space, Berlin; IL RESTO DEL TEMPO, Castello di Jerago; ROAMING. FILOSOFIA DELLE PICCOLE COSE, La Rada Spazio per l'Arte Contemporanea, Locarno / 2008 UN BEL POSTO PER DIMENTICARE, Spazio Arte Contemporanea, Buttrio; ROAMING. TAPIS VOLANT, Musée de Saint Denis, Parigi; ROAMING. REPETITA IUVANT, Assab One, Milano; ROAMING. START UP, Officine Creative, Barasso / 2008 BICYCLE RACE ON THE MOON, Galleria Maria Cilena, Milano / 2006 COME QUANDO FUORI PIOVE, Villa Scalabrino, Mozzate; / 2003 PASSI SPARSI, Amste contemporary art, Lissone / 2000 Museo d'Arte Contemporanea Chiostro di Voltorre, Gavirate; FRESCHE DISTRAZIONI SOTTOLINEATE, Galleria Martano, Torino

www.lucascarabelli.it